Dopo le importanti modifiche al sistema previdenziale italiano degli scorsi anni tutti gli investitori con meno di cinquant’anni, ma forse anche alcuni ultracinquantenni, hanno la forte esigenza di pensare alla pensione integrativa, il cosiddetto “secondo pilastro” della previdenza, essendo il “primo pilastro” la pensione pagata da INPS ed enti affini cui si versano contributi obbligatori.

 

È ci è sempre sembrato importante accompagnare tale esigenza, selezionando e valutando i prodotti migliori per soddisfarla. Esistono infatti alcune semplici regole e direttive al riguardo, ed una informativa puntuale e dettagliata fornita da COVIP (Commissione di vigilanza sulla previdenza) e MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) che spesso non sono adeguatamente conosciute e utilizzate.

 

È passato il tempo in cui il sistema economico era in grado, grazie alla favorevole demografia, di erogare pensioni alte e superiori a quanto si era versato. Ora occorre tenere presente il mutato scenario demografico (meno nascite e vita più lunga) ed economico (lavori meno stabili e sicuri): pianificare e risparmiare per tempo è la risposta giusta, e come seri professionisti ci sentiamo impegnati a promuoverla. 

 

CONSULENZA PREVIDENZIALE